Prima di consigliarti una scarpa
vogliamo conoscere i tuoi piedi:

L’analisi obiettiva, la baropodometria e l’analisi del passo digitale in dinamica, sono i nostri strumenti per comprendere meglio le tue necessità.
Per riuscire a servire al meglio ogni singolo cliente cerchiamo di attivare dove possibile un protocollo di controllo per consigliare le calzature e le ortesi plantari più idonee.

LE FASILE FASI      PRENOTA UN CHECK UPPRENOTA UN CHECK UP

Prima fase

01. ANAMNESI

I dati per partire con il piede giusto.

Ricerchiamo nelle vostre parole le cause o le mancate attenzioni verso il vostro corpo.

L’anamnesi è la raccolta diretta a voce dei dati del cliente e/o dei suoi familiari (per esempio dai genitori nel caso di un bambino, o da un figlio nel caso di una persona molto anziana) di tutte quelle informazioni, notizie e sensazioni che possono indirizzarci verso un trattamento mirato con l’eventuale aiuto di altri specialisti.

Seconda fase

02. VALUTAZIONE OBIETTIVA

Un primo sguardo al vostro corpo

LA VALUTAZIONE OBIETTIVA È UN FONDAMENTALE SUPPORTO PER LA CORRETTA VISIONE TOTALE DELL’APPARATO SCHELETRICO E DEL SUO MOVIMENTO.

Da eseguire sia in versione statica che dinamica, con il solo uso dell’occhio ed eventuali strumenti più specifici si iniziano a fare le prime considerazioni sulla qualità dell’atteggiamento articolare e posturale del corpo, per poter consigliare il trattamento adatto in modo più veloce e garantire un servizio di qualità. Dal podoscopio tradizionale, fino alla baropodometria in dinamica su tapis roulant con analisi video ad alta velocità di ripresa, si possono ottenere dati da prendere in considerazione per la propria semplice curiosità e conoscenza personale o conservati e consegnati a personale medico di altre strutture per favorire una maggiore consapevolezza degli arti inferiori del proprio corpo.

Terza fase

03. ANALISI
DEL PIEDE

Nice to feet you

L’ANALISI DEL PIEDE RISULTA NECESSARIA QUANDO SI MANIFESTANO FASTIDI O DOLORI IN VARIE PARTI DELL’APPARATO LOCOMOTORE.

Sapere se si ha un piede normale, piatto o cavo non a tutti sembra così fondamentale, spesso viene trascurato e se viene valutato lo si fa in modo molto approssimativo. Dobbiamo tutti quanti ricordarci che le nostre ossa sono completamente collegate tra di loro: ogni singolo spostamento o sovraccarico delle nostre fondamenta potrebbe compromettere l’integrità strutturale del nostro corpo.

Quarta fase

04. ANALISI
DEL PASSO

Baropodometria digitale in dinamica

È IMPORTANTE SAPERE E SCOPRIRE COME SI CAMMINA.

Ci chiediamo spesso come mai siano subentrati nel tempo dolori ai piedi, alle caviglie, alle ginocchia, al bacino o alla schiena in generale. Non siamo consapevoli di come ci atteggiamo nella camminata o nelle situazioni dinamiche dei vari momenti della giornata. Eppure ogni movimento, estensione, rotazione, pressione e tempo di appoggio rendono il passo un aspetto da monitorare nel tempo. Un’analisi del passo ben eseguita richiede l’utilizzo di una baropodometria in dinamica, svolta su un tapis roulant, per permettere la raccolta dati sulla pressione e sulle tempistiche di contatto dei passi. Inoltre l’utilizzo di videocamere ad alta risoluzione e velocità, permette di avere un effetto slow-motion facilmente analizzabile per conoscere al meglio il proprio corpo e la biomeccanica del movimento. Si tratta, in entrambi i casi, di test non invasivi e ripetibili nel tempo tramite semplici procedure di registrazione dati.

Quinta fase

05. ANALISI
DELLA CORSA

Baropodometria e video analisi

SE E’ IMPORTANTE SAPERE COME SI CAMMINA, LO È ANCORA DI PIÙ ANALIZZARE LA CORSA, IL GESTO SPORTIVO PIÙ NATURALE.

Gestiamo tre telecamere sincronizzate ad alta velocità: una posteriore e due laterali per poter controllare l’atteggiamento della caviglia e delle ginocchia durante la corsa da scalzi, con le scarpe tecniche e pre/post ortesi plantare. Quest’analisi collabora con il modulo Motion Quest, un software che attinge dai dati dell’analisi della corsa effettuata per dirci con precisione quali sono i migliori esercizi per lo stretching, per il potenziamento muscolare e quali sono le migliori scarpe da running.

Sesta fase

06. FEETTING

Esser sicuri, ancora prima di provare

Nell’artigianato e nell’industria dell’abbigliamento, il fitting è il momento in cui il prototipo di un nuovo prodotto viene testato usando un manichino di prova, secondo i vigenti standard antropometrici.

Nel nostro store, il FEETTING è l’analisi indispensabile per evitare acquisti scorretti che vizieranno i vostri passi. È la fase in cui la scarpa viene indossata dal cliente che l’ha richiesta per controllarne la perfetta calzabilità. I parametri da noi usati sono il prolo naturale, la calzata (misura del rapporto tra la larghezza della forma e la lunghezza delle dita del piede) e la misura, intesa come lunghezza propriocettiva. Gli strumenti comparativi che adottiamo per eseguire il feetting possono essere sia meccanici che elettronici, dal classico brannock fino alla baropodometria con video analisi, per giungere alla migliore scelta possibile. Il cliente viene avvisato se la calzatura che ha richiesto non rientra nei parametri corretti.

Servizi

Prenota una visita

Se sei interessato a prenotare una visita da In Piedi completa il modulo indicando la tua scelta, sarai ricontattato da un nostro operatore. Ecco l’elenco completo:

ANALISI DEL PIEDE

Necessaria quando si manifestano fastidi o dolori.

 

ANALISI DEL PASSO

Baropodometria digitale in dinamica.

 

ANALISI DELLA CORSA

Baropodometria e video analisi.

 

FEETTING

Essere sicuri, ancora prima di provare.

Compila il modulo