Tecniche Costruttive

PLANTARI
su misura per ogni piede

I movimenti eseguiti dal tuo corpo richiedono sempre l’aiuto dei tuoi piedi e in alcuni casi anche loro hanno bisogno di un supporto. In Piedi – The Natural Foot Store propone oltre 58 modelli di plantari tra cui i BIODINAMICI in esclusiva.

Profili, materiali, tecniche e tecnologie si incontrano fra le mani esperte di tecnici ortopedici, dinamisti plantari e podologi per offrire una soluzione correttiva per migliorare l’appoggio del piede, una soluzione antalgica per ridurre il dolore in caso di disturbo muscolo-scheletrico agli arti inferiori o ad altre parti del corpo. Infine, si raggiunge una soluzione biodinamica per trasferire il peso del soggetto lungo le linee fisiologiche del piede su cui dovrebbe appoggiare.

Qui di seguito troverete una breve legenda delle principali tecniche costruttive e tecnologie applicabili alla maggior parte delle ortesi presentate.

Se ogni piede è differente per natura, ogni plantare sarà diverso per necessità.

01. Plantare predisposto

È un plantare grezzo con le misure rilevate direttamente sul paziente, seguendo dei punti di repere precisi. Viene realizzato con materiali a densità variabile fresati e modellati dal tecnico ortopedico.

02. Plantari ad espansione
bi-componente

Il calco dei plantari ad “espansione”, copia fedelmente, in statica, la forma di tutta l’area plantare del piede. Il contatto totale consente di evitare al piede deformazioni e di avere una risposta veloce nella fase di appoggio-spinta.

03. Plantari avvolgenti e semiavvolgenti

Ottenuti tramite il calco dei piedi, si differenziano dagli altri plantari grazie ad una conca talloniera più o meno ampia che avvolge il retropiede, stabilizzandolo. Queste ortesi compensano l’assenza o la riduzione di carico di una o più parti del piede equilibrandone il passo.

04. Plantare su calco

Modellato su calco di gesso o materiale sintetico, adeguatamente stilizzato sulla forma del piede. Può essere dotato di piani inclinati, scarichi e sostegni secondo la prescrizione. La realizzazione può essere eseguita con oltre dieci materiali differenti nella loro densità.

05. Plantari su calco avvolgente

È un plantare modellato su calco di gesso o materiale sintetico ma con un attenzione in più all’avvolgenza della conca talloniera.

06. Plantari tipo sensomotorio

Attivano i sensori della pianta del piede facendo reagire il vostro corpo e stimolando la muscolatura. Per questo motivo questo plantare è anche chiamato da alcuni “plantare attivo”. Il carico si riduce, il movimento si armonizza e camminare diventa più piacevole.

07. Compenso di riempimento

Questo riempimento viene abitualmente realizzato su misura e poi applicato a plantari o solette per amputati tramite diverse lavorazioni.

08. Rialzo per dismetria

Questo tipo di rialzo può essere realizzato in diversi materiali: a soletta intera se la calzatura lo consente o a talloniera, più facile da calzare nel retro della scarpa. Nei casi gravi di dismetria viene posizionato all’esterno della scarpa (a tutta lunghezza o corto al tallone).

09. Plantari sportivi biomeccanici

Plantari realizzati sull’impronta del piede tramite calco in schiuma fenolica con profilo della scarpa da utilizzare (tecnologia tradizionale).

10. Plantari biodinamici attivi

Il calco del piede non è più un sistema statico ma diventa un’impronta biodinamica ottenuta dal tuo passo all’interno di una calzatura tester. È realizzato in due fasi: la prima prendendo il calco dei piedi in biomeccanica per preparare lo scafo su cui agire, la seconda utilizzando una fodera baro-termo sensibile utile a rilevare i punti di carico in dinamica per poi trasferirli sul plantare finito.

11. Plantari sportivi biodinamici passivi

È un plantare biomeccanico tradizionale con l’aggiunta di una fodera di materiale ad alta deformabilità che segna i punti di carico in dinamica. I compensi necessari verranno in un secondo tempo fissati con una fodera di finizione per migliorarne il comfort.

12. Plantari compensativi

Ottenuti tramite calco dei piedi, permettono al corpo una distribuzione più idonea sul terreno compensando le mancanze di carico.

13. Plantari propulsivi

Ortesi foderate con materiali propulsivi ad implementazione di energia, particolarmente utilizzate nello sport, sebbene con un minor fattore di protezione.

14. Plantari dissipatori

Si tratta di una tipologia di plantare la cui funzione prioritaria è la protezione dal carico eccessivo. Il materiale utilizzato ammortizza le forze esercitate a terra.

15. Plantari in fibra ad alta resistenza

Sono plantari in cui il termine “alta resistenza” non indica una lunga durata bensì una rigidità notevole (ricordiamo che la scocca di un’auto di formula 1 è realizzata in fibra di carbonio). Vengono utilizzati prevalentemente per lo sport, in particolare per attività veloci quali distanze brevi nell’atletica leggera o ciclismo, in cui il comfort non è la prima necessità.

Newsletter

Stai al passo!

Iscriviti alla newsletter per ricevere aggiornamenti esclusivi sui servizi e le promozioni di InPiedi !

Ricevi la newsletter di In Piedi :